Google+ ti fa giocare social, e Facebook rosica

0
Smartfeeling: Google+ Games

Google+ si è aperto ai giochi, tutti sociali naturalmente.

Era nell’aria da parecchio tempo, quindi nulla di nuovo.
Facebook ha dovuto gran parte del suo successo proprio ai giochi ed alla possibilità di sviluppare applicazioni sociali da pubblicare sulla piattaforma, cosa che Google fino ad ora non consentiva.

Ora il gioco si fa duro e le nuove API date in pasto a milioni di programmatori genereranno altrettante applicazioni.
Tuttavia per ora Facebook non corre grossi rischi e gode del vantaggio del primo arrivato. Se Google dovesse partorire un semplice clone della piattaforma di gaming sociale già messa in piedi da Facebook, i ragazzi dell’ FBML possono stare piu’ che tranquilli.

Ma Google non è certo l’ultimo arrivato e potete stare certi che ha ancora molti assi nella manica.
Per ora G+ sta crescendo, anche se non ai ritmi prospettati nelle prime settimane di avvio, e lo fa con un certo stile pulito ed essenziale che aiuta a ridurre non poco il chiasso tipico di uno stream sociale.

Io ci metto un +1.

 

Sociologo, Social Media Addicted e Senior Developer.
Si occupa di ICT Coaching, OpenSource, Innovazione, Gamification, User Experience, Social Media e Progettazione di Mobile Applications.

Related Posts:

 

Post your comment