Enterprise 2.0: dall’ “Archiviazione Documentale” alla “Condivisione Documentale”

0
Archiviazione 2.0

In questa presentazione ho cercato di affrontare il concetto di “Archiviazione Documentale” da un punto di vista collaborativo, quello dei progetti Enterprise 2.0.
Per moltissime imprese è ancora difficile comprendere i vantaggi di soluzioni Enterprise 2.0.
Troppo spesso si confonde l’Enterprise 2.0 con il Web 2.0. Tuttavia utilizzare strumenti come i Social Media all’interno dell’azienda e ben altra cosa che farlo a scopo personale e privato per il proprio svago.
Dedicare tempo e risorse ad attività “sociali” all’interno e verso l’esterno dell’azienda fornisce alle imprese un grandissimo vantaggio competitivo.

Anche un semplice progetto di “Archiviazione Documentale” può trasformarsi in un progetto collaborativo in grado di innestare una spirale di miglioramento dei processi e crescita del personale interno.
Già, perchè non dobbiamo dimenticarci del personale interno.

Secondo voi, sono piu’ i rischi o i vantaggi nell’affrontare un progetto di questo tipo. E perchè?

Sociologo, Social Media Addicted e Senior Developer.
Si occupa di OpenSource, Innovazione, Gamification, User Experience, Social Media e Progettazione di Mobile Applications.

Related Posts:

 

Post your comment

4 comments

  1. Posted by Roberto Mozzillo, at Reply

    Condivido appieno il concetto di Wiki aziendale. Purtroppo spesso nelle aziende il concetto di Knowledge Base è visto solo in un'ottica tecnica, soprattutto informatica, mentre invece le conoscenze aziendali dovrebbero tutte confluire in un unico "contenitore" all'interno del quale cercare (e trovare) le risposte a quesiti di tutti i tipi (come si prenota il pasto in mensa, come si registra una fattura nel gestionale, quando scade un contratto di manutenzione, ecc.)

  2. Posted by angelogeminiani, at Reply

    Parole sacrosante.
    Per l'azienda è molto meno traumatico percepire il progetto di "Gestione della Conoscenza" da un punto di vista tecnico (prevalentemente informatico) che funzionale e sociale.
    In questo modo in caso di fallimento (molto probabile se l'approccio è quasi esclusivamente tecnocratico) sarà piu' facile ribaltare le responsabilità verso l'esterno (in genere la tecnologia) ed evitare al management situazioni di imbarazzo.

  3. Pingback: BEEing il framework flessibile | BEEing Blog

  4. Pingback: Statebook. I social network invadono le pubbliche amministrazioni? | Smartfeeling